Il mio equilibrio con i carboidrati


Come ho già scritto, non credo nella moderazione. Se uno non sta bene, la moderazione non risolverà mai il problema.
Credo in cicli dove limito il consumo di carboidrati, sto meglio, e posso permettermi di reintrodurre alcune famiglie.

Oggi sono in controllo, e riesco a gestire i sintomi riducendo i carboidrati.

NON SONO A DIETA

Seguo uno stile di vita, ma non sono a dieta. Non conto le calorie, la mia lista della spesa è molto semplice, e riesco a sgarrare quando voglio senza gravi ripercussioni. Ho fatto pace con la sregolatezza, e mi rilasso con la famiglia e gli amici nel fine settimana

AUTOSTIMA

Ci si sente bene a stare bene. Le critiche non mi toccano, perché qualunque cosa mi dicano della dieta carnivora, io so e sento quanto sto bene. Lo confronto con il passato, ma anche con il presente, dove vedo che giorno dopo giorno continuo a stare bene.

Il peso è diventato meno importante. Mentre all’inizio magari cercavo anche di perdere peso, ora non mi preoccupo di “ingrassare”, perché andando in palestra ho iniziato a mettere su muscoli che comunque pesano.

I MIEI SINTOMI

Tutti i miei sintomi sono scomparsi, e ritornano solo dopo aver mangiato verdure, frutta, latticini, carboidrati. Se mangio male, ho subito:

  • mal di pancia
  • gas
  • dolori alle articolazioni
  • etc. etc

Vivo una vita senza grossi problemi di salute, dove sto bene la maggior parte dei giorni e ho problemi lievi dopo aver mangiato alimenti che ormai so che non mi fanno bene.

ANALISI DEL SANGUE

Le mie analisi continuano ad essere perfette. La mia età biologica è quasi 10 anni in meno di quella anagrafica. Il colesterolo va bene, tutti i valori sono normali.

I PIACERI DELLA VITA

Si, mangio la pizza, il gelato, il pane e i dolci

Ma lo faccio con più consapevolezza, molto più raramente, facendo passare lunghi periodi dove depuro il mio corpo con una dieta principalmente carnivora.

Non conto le calorie, e riesco a mantenere il mio peso con facilità.

RICADUTE – LA DIPENDENZA DALLO ZUCCHERO

Non è che la mia dipendenza dallo zucchero sia sparita, sia ben chiaro, credo che me la porterò dietro per tutta la vita. Ma astenermi la maggior parte dei giorni dai carboidrati, mi fa vivere una vita molto più serena. Sono in controllo – non esagero più come prima.

Non ho più grossi sensi di colpa quando mangio male – so che non starò bene – ma so anche che durerà pochissimo.


Una risposta a “Il mio equilibrio con i carboidrati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *