Le verdure fanno male?


Sono stato vegetariano per 10 anni e vegano per 5, le verdure mi piacciono tutte, e ne ho mangiate tante. Ma allora perche’ da quasi un anno ho smesso di mangiarle?

Come primo punto – e ammetto che è un mio problema – Io e la moderazione non siamo andati mai d’accordo. Poter consumare un po’ di carboidrati da verdura e frutta non ha mai interrotto la mia dipendenza, e mi ritrovavo spesso a negoziare con me stesso, se potevo permettermi un po’ più di questa verdura o un altro pezzo di frutta. Per uno come me, si finisce presto a mangiare troppo. 

Ma ecco il punto più controverso – le verdure mi facevano male.  Si si lo so anche io, sono piene di vitamine, minerali, tutto bello. Però…

Il problema delle piante è che come gli animali, che corrono, anche loro si devono difendere. Siccome le piante non corrono, i vegetali hanno sviluppato come sistema di difesa la CHIMICA

Sono pochissime le verdure commestibili, verdure che l’uomo ha selezionato geneticamente rendendoli sempre più appetibili – ma qui il problema, anche le verdure moderne si difendono. Non provarlo, ma mangiando piante a caso nella foresta, le probabilità di uscirne vivi sono pari a zero. Le piante si difendono, e non vogliono essere mangiate.

Altre piante vogliono esser mangiate, ma non vogliono essere digerite. Fondamentalmente vogliono che i semi tornino fuori insieme alla cacca animale!

Io, sperimentando, ho scoperto solo l’anno scorso di avere seri problemi a digerire le verdure, e una volta eliminate la mia digestione è migliorata sensibilmente

E le vitamine? Altro punto controverso.

La carne, il pesce, e le uova, contengono tutti gli elementi di cui abbiamo bisogno, e le piante, se da una parte contengono vitamine e minerali, dall’altra contengono anti-nutrienti che limitano l’assorbimento di questi nutrimenti nel nostro corpo. Come esempio (mi dispiace, ma se parliamo di digestione dobbiamo parlare di cacca), prova a mangiare carne senza masticarla, e prova con una qualunque verdura. La verdura uscirà come entrata, perché senza masticare il nostro corpo non riesce a dissolverla, mentre la carne verrà digerita perfettamente. 

Non sono un dottore, né un nutrizionista, e sono solo 25 anni che seguo questa passione leggendo, parlando con esperti, confrontandomi con dottori, e sperimentando sul mio corpo le diverse ipotesi e teoria. Mi fido di quello che dice il mio corpo, perché negli anni ho imparato ad ascoltarlo, monitorando alcuni aspetti di lungo periodo difficili da misurare con le sole percezioni. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *