Ridurre I Carboidrati


Un riassunto dei principi della dieta carnivora, i cibi consentiti, i cibi da eliminare/ridurre, e le motivazioni dietro queste scelte.

Quello che mi ha incuriosito fin dall’inizio è l’eliminazione di tantissimi alimenti, stabilendo una linea di base da cui ripartire per tracciare i sintomi durante la reintroduzione di alcune famiglie di alimenti.

Cosa mangiare durante la dieta carnivora.

Tante Proteine

Tanti Grassi per l’energia

Zero (o quasi) Carboidrati

La dieta carnivora si focalizza sulla carne rossa. Bovini, ruminanti: vitello, bufalo, alce, cervo, pecora, agnello. Tagli grassi. Questo perché questo tipo di carni ha sia proteine che grassi, e tutti i macro nutrienti (vitamine e minerali) di cui abbiamo bisogno.

Alla carne rossa si aggiungono le uova.

A seguire tutti gli altri tipi di carne (pollo, tacchino, maiale), e pesce,

Queste altre carni vanno consumate in minore quantità, e molti hanno problemi con la carnivora proprio perché finiscono per mangiare tanto pollo. Queste carni non contengono tutti i micronutrienti, e non sono abbastanza grasse. Il grasso è alla base dell’energia della dieta carnivora.

Organi si organi no. I più dicono che non sono necessari.

Ho mangiato fegato per un po’, ma ora ho smesso.

Per i formaggi dipende, meglio evitare all’inizio per poi reintrodurre, visto che molti di noi hanno problemi con latte e latticini.

Sale, spezie.

BASTA.

Cosa non è consentito

  • Verdure
  • Cereali
  • Zucchero, Miele
  • Funghi
  • Legumi
  • Noci, frutta secca
  • Dolci
  • Bevande zuccherate
  • Cibi processati

Perché no alle verdure

Mentre gli animali si difendono scappando, le piante si difendono con la chimica. Le piante non vogliono essere digerite. La pianta vuole che il frutto sia mangiato, per disperdere i semi belli fertilizzati insieme alle feci, ma la pianta e le foglie non vogliono diventare un pasto, e si difendono chimicamente. Sono pochissime le piante commestibili. Non si esce vivi da una foresta se si iniziano a mangiare piante a caso.

Un semplice esperimento per valutare la capacità di digerire le verdure? Non masticare un boccone di carne e un broccolo/peperone/carota/pomodoro. La carne verrà decomposta e digerita perfettamente, anche senza masticare, mentre le verdure te le ritroverai identiche dall’altra parte del tunnel. Non vogliono essere digerite, e si difendono quando attaccate dal nostro sistema digerente.

30 giorni carnivoro – come mi sentirò senza mangiare le verdure? Un test facile

Eliminare i Carboidrati – trattato sull’Insulina scritto da un non dottore

Eliminare i carboidrati vuol dire eliminare gli zuccheri. Gli zuccheri, considerati da molti l’unica fonte di energia per il corpo umano, sono un verità una tossina che in grandi quantità il corpo cerca di eliminare il più presto possibile, convertendoli in energia, o grassi.

Avrai sentito parlare di Insulina – se ne sente parlare sempre quando si parla di Diabete e diabetici. Cosa fa l’insulina? Dalla pagina Wikipedia

Senza essere uno scienziato, ho capito questo

  • Mangiando carboidrati mangiamo zuccheri
  • lo zucchero in circolazione nel sangue, sopra un certo livello è tossico
  • un innalzamento dello zucchero in circolazione stimola la produzione di insulina nel pancreas
  • l’insulina prende tutto questo zucchero in eccesso e lo rimuove dal sangue, pompandolo in giro, ma soprattutto promuovendo la conversione di questi zuccheri in grassi
  • quando l’insulina si abbassa, il corpo riconverte questo grasso in energia
  • questo equilibrio si può rompere, e il corpo ha bisogno di produrre sempre più insulina, l’accesso ai grassi immagazzinati diventa più difficile, e si diventa stanchi e si ha fame, anche se si ha appena mangiato.
  • Un pasto carnivoro, anche due bistecche, non solo non mi fa sentire stanco, ma mi lascia sazio anche per più di 24 ore. Non c’e’ innalzamento di zuccheri nel sangue, non c’è produzione di insulina

Sono convinto che la causa di molti problemi di salute è l’eccessiva produzione di insulina, dovuta ad un alto consumo di carboidrati/zuccheri.

Sono convinto perché ad oggi non mi sono mai sentito meglio, dopo aver eliminato la maggior parte dei carboidrati dalla mia vita.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *